Passaggio da reflex a mirrorless: ne vale davvero la pena?

Passaggio da reflex a mirrorless: ne vale davvero la pena?

Per rispondere a questa domanda troverete la mia esperienza, quella di Alessandro, fotografo ritrattista ed infine un feedback da Bongi, storico negozio di fotografia di Firenze.

Era ottobre quando ho effettuato il passaggio da reflex a mirrorless, devo dire che non è stato facile. Ho letto centinaia di commenti e articoli , poi mi sono deciso. Ho venduto tutto il mio corredo Nikon e sono passato a Sony. Nello specifico ho comprato la A7III. A parte le cose note, quali menu fatto un po’ a caso e impugnatura da rivedere, sono veramente contento di aver fatto questo cambiamento.

Come primo punto il peso. Montato il 50mm 1,8 la macchina è davvero leggera e compatta. L’avevo messa nella tracolla e girando per la città ad un certo punto credevo me l’avessero rubata. Ho dovuto controllare che ci fosse ancora. Tirato il sospiro di sollievo, provandola non ho visto difetti o cose che mi facessero rimpiangere la reflex.

La velocità di messa a fuoco superiore rispetto alla reflex, i 693 punti di fuoco sono cose che con la Nikon d600 mi sognavo.

Il sensore a 24 mpx regge il rumore benissimo anche a 25600, con la possibilità di arrivare addirittura a 51200

Se volete una risposta sincera, per me ne vale davvero la pena.

 

La seconda testimonianza è quella di Alessandro Michelazzi, un caro amico, fotografo di ritratto. Anche lui recentemente passato da Reflex ( Canon Mark III ) a Mirrorless ( Fuji X-T2). Gli ho posto alcune domande:

 

Che attrezzatura avevi prima di passaggio da Reflex a Mirroless? E a cosa sei passato? 

Avevo il sistema fotografico di Canon. Ho deciso di passare al sistema mirrorless di Fujifilm.

 • Quali sono le principali differenze, che hai notato, tra i due sistemi?

Ho deciso di passare al sistema mirrorless di Fujifilm per tre ragioni: leggerezza del sistema, qualità del colore data dall’esperienza di Fujifilm nell’ambito analogico e qualità delle lenti di Fujifilm. Pochi sanno infatti che Fujifilm produce molte lenti per il cinema, quindi ha un grande knowhow che riversa nella costruzione delle ottiche per il sistema fotografico.

 • Cosa ti ha spinto a passare da Reflex a Mirrorless? 

Amo usare le nuove tecnologie e quindi ho usato la mirrorless dal primo modello uscito nel mercato, la Olympus Pen D del 2009. Penso che ormai ora dopo quasi 10 anni dall’uscita del primo modello mirrorless il sistema sia maturo ed affidabile per qualsiasi uso, dall’amatore al professionista. La mia decisione di passare al sistema mirrorless è che questa categoria di macchine esprime realmente quello che è una macchina digitale. Se pensiamo infatti, la reflex digitale è solo un “adattamento” alla buona di quella che era il sistema reflex, creato dagli anni ’60 in poi e che si rifà alla vecchia camera obscura. Insomma le macchine mirrorless sono le vere macchine digitali con molti vantaggi, dal mirino elettronico, all’otturatore elettronico che permette tempi di scatti inimmaginabili con l’otturatore meccanico.

 • C’è qualcosa che rimpiangi della Reflex? 

Solo la lente Fish Eye che avevo su Canon e che su Fujifilm manca ancora, anche se devo dire che potrei usare un adattatore per montarla comunque sul corpo Fuji.

In cosa devono ancora migliorare le Mirrorless? 

Nella gestione del rolling shutter e gestione del flickering usando l’otturatore elettronico in presenza di sorgenti di luci artificiali: in quelle situazioni infatti uso unicamente l’otturatore meccanico. Per il resto ormai non vedo più talloni d’Achille nel sistema mirrorless rispetto al sistema Reflex!

 

Ed infine l’autorevole pensiero di Bongi, negozio di fotografia dal 1926 nel centro di Firenze:

Il discorso è ampio, comunque ci sentiamo di dire che allo stato attuale, soprattutto ora che Nikon e Canon hanno presentato le loro prime fotocamere full frame mirrorless, questo sistema ha fatto un ulteriore passo avanti per rappresentare il futuro della fotografia digitale.

Noi che lo viviamo da vicino possiamo dire che il passaggio da reflex a mirrorless è iniziato già da qualche anno e sempre più si sta consolidando anche grazie ai prezzi che piano piano diventano sempre più concorrenziali e grazie a l’ampliamento della gamma di obiettivi e accessori che gravitano in questo segmento, che sempre più, non fa sentire la mancanza di versatilità di scelta che le reflex hanno imposto. 

Non siamo in grado, ancora, di prevedere il futuro in maniera così netta. Certo è che le persone nutrano un grandissimo interesse verso questo nuovo sistema, non sappiamo se le reflex sono destinate all’estinzione, prima di questo bisogna capire intanto, chi, riuscirà ha rimanere in “piedi” da questo grande cambiamento e chi riuscirà a rimanere al passo.

 Vantaggi che si possono riscontrare sono vari, in primis la maneggevolezza dei corpi macchina, i pesi, i volumi.

La possibilità di avere due macchine in un solo corpo, sia per le foto che per i video, che vengono gestiti in maniera brillante da questo sistema. Questi sono i motivi che, oltre alla novità tecnologica che rappresentano, spingano le persone a interessarsi e a comprare questi prodotti.

 

Tags: